Fettuccine all`ortica

DSC_0361sec

 

Alcuni dicono che la pioggia è senza scopo e altri dicono che è piena di ricordi e desideri.
(Tagor Manroo)

 

DSC_0377sec

Giorni e giorni di pioggia ininterrotta. I prati verdi, i fiori appena sbocciati, i canti degli uccelli nel silenzio, le nuvole appostate dietro l`orizzonte.
Non c`è nulla di più rilassante di una lunga passeggiata in silenzio tra la natura alla scoperta dei tesori che ci nasconde.
Una tra le erbe più facili da trovare e utilizzabili in cucina c`è l`ortica, pianta urticante ma utilizzata molto in cucina. Quindi ho messo le scarpe e sono andata alla ricerca di ortica nei prati vicino casa dove il silenzio è un regalo alla mente stanca.

DSC_0401

L`ortica va raccolta prima della fioritura quando i gambi e le foglie sono ancora teneri. Una volta cotta perde il suo potere urticante e può essere utilizzata in moltissimi modi.
È importante raccogliere le erbe lontano dalle strade, dai campi trattati con pesticidi o diserbanti, da prati in cui è presente il bestiame.

DSC_0407

Ingredienti per 2/3 porzioni

250 g di semola di grano duro circa
60/80 g di ortica di campo
un pizzico di sale

farina di spolvero q.b.

Procedimento

Lavare e pulire l`ortica con appositi guanti per evitare infiammazioni. Lessarla in acqua bollente abbondante, far cuocere per 10 minuti circa. Scolate e fare raffreddare. Potete frullarla o tagliarla a coltello molto finemente, io l`ho frullata con un po`di acqua di cottura. Formate una fontana, salate e versate a poco a poco il composto ottenuto. Se si necessita di ulteriore farina aggiungetela. Formare una palla e lasciate riposare venti minuti coperta. Stendete la sfoglia a mano o con l`ausilio dell`apposita macchina con uno spessore di circa 3/4 mm. Per evitare si far attaccare l`impasto utilizzate un po`di farina di spolvero. Formate le fettuccine o tagliatelle.

Io le ho preparate la sera precedente lasciandole ben aperte su un tagliere ad asciugare durante la notte. Si cuociono in acqua bollente e salata e sono pronte in pochi minuti.
Per condimento ho scelto semplice burro di soia con timo limonato, salvia e maggiorana, aglio, il tutto soffritto leggermente con aggiunta di qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta. Spolverato con Gondino o formaggio vegan.

DSC_0415

 

 

Annunci